Lasagna vegana con pane carasau

Sono sparita dal blog per un bel po’ di tempo, quindi era ora di riprendere in mano la situazione e di pubblicare qualcosa di nuovo, anche perché dovevo assolutamente condividere con voi la mia nuova scoperta in fatto di ricette vegane: la lasagna.

lasagna vegana green rebi 1

Premetto che io sono una vegetariana intollerante al lattosio, e che quando mangio i formaggi e le uova sono molto attenta a quello che acquisto, tipo cerco sempre di comprare dai contadini locali, che so come trattano gli animali (per fortuna a Trento il giovedì e il sabato mattina c’è il mercato di frutta, verdura, uova e formaggi!).

Detto questo, aggiungo che cucinare ricette vegane non solo mi fa bene (dato che non ci sono latticini) ma mi diverte anche moltissimo, quindi quando riesco a preparare qualcosa che sia vegano e super buono per me è tipo un momento di felicità estrema, con musica di sottofondo, io che chiamo mia madre e le mie amiche per metterle al corrente… ecco questa lasagna è appena stata nominata “la miglior lasagna vegana mangiata fino ad ora dalla sottoscritta” e adesso vi dico come prepararla. E’ una cavolata ed è leggerissima!

Ingredienti per 4 persone

Per la besciamella:

500 ml di latte di soia al naturale,

50 grammi di farina,

20 grammi di olio di oliva,

sale, pepe e noce moscata a vostro piacimento.

Per la sfoglia:

una confezione di pane carasau

Per il ripieno:

1 zucchina grande o 2 medie

1 melanzana

circa 20 pomodorini

1 cipolla rossa

1 bella manciata di basilico fresco

1 bella manciata di pinoli

brodo vegetale

pan grattato, sale e olio.

Procedimento:

Per prima cosa prepariamo la besciamella. Versiamo l’olio in una pentola e ci aggiungiamo la farina setacciata mescolando bene. Quando è tutto amalgamato versiamo a poco a poco il latte freddo di frigo e continuiamo a mescolare fino ad ottenere un composto liscio. Accendiamo il fuoco e facciamo cuocere fino a bollore, a questo punto aggiungiamo sale, pepe e noce moscata. Togliamo la besciamella dal fuoco quando è abbastanza densa, ma non troppo, perché poi tende a rassodarsi anche dopo la cottura. Una volta cotta spegniamo il fuoco e lasciamo riposare.

A questo punto possiamo preparare le verdure. Tagliamo la cipolla a pezzetti e la mettiamo ad appassire in padella con dell’olio d’oliva. Quando è morbida possiamo aggiungere la melanzana e la zucchina tagliate a quadretti, aggiungiamo il sale e facciamo cuocere, girando spesso. Possiamo lasciarle anche un po’ croccanti, visto che finiranno la cottura in forno, ma dipende molto dal vostro gusto!

In una padellina tostiamo anche i 3/4 dei pinoli con un po’ d’olio.

Tagliamo i pomodorini a metà e spezzettiamo il basilico.

Prepariamo il brodo vegetale che preferiamo (io ho usato il dado).

A questo punto possiamo accendere il forno a 220 gradi e prendere una teglia di media grandezza. Alla base mettiamo un po’ di brodo con un po’ di besciamella e amalgamiamo il tutto stendendolo bene.

Prendiamo le fette di pane carasau una alla volta, le bagniamo velocemente nel brodo e le sistemiamo nella teglia come faremmo con delle sfoglie normali all’uovo, e poi condiamo con le verdure, la besciamella, i pomodorini, il basilico e i pinoli. Continuiamo così fino a quando non finiamo gli ingredienti (a me sono venuti 4 strati), ricordandovi di lasciare scoperto l’ultimo strato, quindi non copritelo con altro pane carasau, ma solo con le verdure, la besciamella e i pomodorini. Coprite con la carta argentata e cuocete in forno per 20 minuti a 220 gradi.

Nel frattempo spezzettate i pinoli e mescolateli con il pan grattato, quando saranno passati i 20 minuti togliete la carta argentata dalla teglia e cospargete la lasagna con il mix di pinoli e pan grattato fatto in precedenza, e aggiungete anche un filo d’olio. A questo punto potete rimettere la lasagna in forno per altri 10/15 minuti, dipende da quanto la volete croccante in superficie.

Una volta tolta dal forno vi consiglio di lasciarla riposare un pochino, tipo 15 minuti… tanto per non ustionarvi la lingua e per non morire di caldo! 🙂

A me è piaciuta moltissimo, leggerissima, con la besciamella di soia che ha creato una bella cremina e si sposava benissimo con le verdure e poi i pinoli croccanti… insomma, provatela e fatemi sapere cosa ne pensate!

 

Annunci

3 Comments

  1. Wow! Per noi intolleranti, dover rinuciare ai formaggi è una sfortuna, ma dover dire no alla lasagna è una vera disgrazia.. questa si che è un’alternativa interessante

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...