Una cheesefake vegana e buonissima

La mia ultima scoperta in fatto di dolci è stata questa torta vegana e crudista che mi ha sorpreso piacevolmente, prima di tutto perché è facilissima da fare e non servono ingredienti strani (tranne forse lo sciroppo d’acero, ma ormai lo si trova in qualunque supermercato, anche qui a Trento che non è molto famosa per essere aperta a cibi non trentini! ;)) e poi perché è davvero ma davvero buona! Oltre ad essere freschissima, quindi perfetta per queste giornate afose… 

raw vegan cheese cake green rebi

Intanto chiariamo che non si tratta di una cheese cake senza cottura perché di cheese non ha proprio nulla… ecco svelato il perché del nome 😉 Quindi va benissimo per gli amici e le amiche vegane, intolleranti al lattosio e intolleranti al glutine, perché per la base non si usano biscotti.

Nel caso non foste fan della farina di cocco che va nella base, basta sostituirla con un po’ più di mandorle.

Ecco di cosa abbiamo bisogno per una cheesefake vegana e crudista (per circa 9 porzioni)

Per la base:

  • 65 grammi di mandorle
  • 35 grammi di farina di cocco
  • 120 grammi di datteri senza il nocciolo

Per lo strato di mezzo:

  • 150 grammi di anacardi fatti riposare nell’acqua per almeno 4, 6 ore
  • 125 ml di yogurt di soia al naturale
  • 75 ml di sciroppo d’acero
  • 30 grammi di burro d’arachidi
  • 1 pizzico di sale

Per lo strato di frutta:

  • 200 grammi di lamponi e ribes congelati
  • 1 cucchiaino di semi di chia
  • 2 cucchiai di sciroppo d’acero

Preparazione (ci serve un contenitore tipo tupperware di 10×10 cm circa)

  1. per la base mettiamo nel mixer le mandorle e la farina di cocco e frulliamo fino a quando non saranno ben amalgamati, poi aggiungiamo i datteri e frulliamo: dobbiamo ottenere un composto compatto se stretto tra le dita. Mettiamo il tutto pressando bene nella base del tupperware che poi andremo a mettere nel freezer.
  2. per la crema di anacardi: frulliamo tutti gli ingredienti insieme e poi versiamo la crema sulla base… è troppo buona quindi attenti a non mangiarla tutta! 😉 e poi rimettiamo in freezer per almeno 3 o 4 ore prima di aggiungere il terzo strato.
  3. per lo strato di frutta frulliamo tutti gli ingredienti insieme e versiamo!

L’ideale sarebbe quello di prepararla il giorno prima per il giorno dopo, così ha tutta la notte per riposare in freezer. Dopo il tempo di riposo possiamo toglierla dal freezer, bagnare la base del tupperware con dell’acqua calda e sformare la nostra mattonella, che poi andremo a dividere in 9 parti, usando un coltello bagnato anche questo con acqua calda.

Potete conservare le fette in freezer usando un contenitore più grande separandole con della carta da forno…

raw vegan cheese cake green rebi 2

E per gustarle non vi resta che tirarle fuori almeno 10 minuti prima dal freezer! Adoro questa cheesefake e adoro il fatto di poterla conservare e mangiarne una fettina ogni volta che ne ho voglia! 🙂

Annunci

One Comment

  1. Ah eccola, la aspettavo con ansia 🙂 Accidenti, è molto più..fattibile di quel che credevo! Mi aspettavo ore di manodopera e ingredienti da ordinare via corriere 😀 Complimenti!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...