Come preparare il sushi

Ultimamente mi sono scoperta una grande amante del sushi home made. La mia storia d’amore con il sushi nasce tanti anni fa, quando da studentessa bolognese spendevo i miei risparmi per cene golosissime nei ristoranti all you can eat… gli unici che potevo permettermi! Con il passare del tempo però la mia dieta ha iniziato a cambiare e così ho prima smesso di mangiare la carne e poi (dopo aver letto questo libro qui) anche il pesce! Grazie Jonathan! 😉 Insomma togliendo il pesce che sushi potevo mai mangiare?

Ed ecco che la famosa catena di ristoranti Zushi mi era venuta incontro con delle proposte veg davvero buonissime! Tipo quello con la zucca fritta, una goduria, provare per credere! Così per tanto tempo ho soddisfatto la mia voglia di cibo finto giapponese con sporadiche visite nel suddetto ristorante. Sporadiche perché, ahimè, da studentessa senza soldi sono passata a lavoratrice a progetto/ ti paghiamo appena possiamo/ i soldi arrivano alla fine del contratto/ il contratto te lo faccio l’anno prossimo. Potevo mai vivere in astinenza da sushi? Ovvio che no! Galeotti furono innanzitutto i negozietti alimentari multi etnici dove l’occorrente costa davvero poco (a differenza di supermercati e negozi bio) e poi i video tutorial su internet! Alla fine ho scoperto che non ci vuole davvero molto per fare il sushi in casa e adesso è diventata la mia droga!

Ho anche scoperto che:

  • si possono usare tutti i tipi di riso che si vuole, perché tanto tengono lo stesso! Basta la cottura e l’aceto a renderlo compatto e appiccicoso! Quindi via libera all’interpretazione

  • il riso dura almeno un paio di giorni in frigo, quindi basta prepararlo una sera e poi vai di sushi in pausa pranzo

  • si possono già tagliare le verdurine che vogliamo metterci dentro e quindi avere un kit sushi pronto all’occorrenza quando non si ha molta voglia di preparare qualcosa!

Innanzitutto occupiamoci della cottura del riso:riso-sushi-green-rebi

Per una porzione di riso cotto alla giapponese bisogna prendere 100 grammi di riso, sciacquarlo sotto l’acqua fredda fino a quando l’acqua non è limpida e pulita e poi lo mettiamo in una pentola con 150 ml di acqua, copriamo con un coperchio, portiamo ad ebollizione e poi abbassiamo la fiamma al minimo e lasciamo cuocere secondo i minuti riportati sulla confezione. Una volta trascorsi i minuti necessari alla cottura spegniamo e lasciamo il tutto coperto per altri 10 minuti.

A questo punto possiamo preparare l’aceto mischiando 1 cucchiaio di aceto di riso con mezzo cucchiaio di zucchero e 1/4 di cucchiaio di sale. Mescoliamo questa salsina al riso cotto ed ecco fatto il riso per il sushi! 🙂

Con una porzione io ci preparo 8 maki grandi, e adesso vi faccio vedere come!

sushi-green-rebiPer 8 maki con avocado e formaggio cremoso ho usato:

  • una sfoglia di alghe nori

  • una porzione di riso basmati cotta secondo la procedura che ho scritto sopra

  • mezzo avocado

  • formaggio spamabile (io senza lattosio)

  • il mix di aceto

Come utensili:

  • un tappetino di bambù come quello in foto per arrotolare

  • una ciotola con l’acqua (è importantissima per bagnarci le mani ogni volta che tocchiamo il riso e per sciacquare il coltello ogni volta che tagliamo una fetta

  • un coltello bello affilato

Dopo aver preparato il riso, tagliato a fettine l’avocado e sistemato sul tavolo tutto quello che ci serve possiamo iniziare. Per prima cosa stendiamo il tappetino di bambù, poi ci mettiamo la sfoglia di alghe nori stesa in orizzontale con la parte ruvida verso l’alto. Prendiamo i 100 grammi di riso (bagnandoci prima le mani) e li stendiamo su tutta la superficie ricordando di lasciare un paio di cm nella parte in alto (serve per la chiusura). Al centro del riso mettiamo prima il formaggio cremoso e poi l’avocado. A questo punto arrotoliamo il tutto partendo dalla parte coperta di riso fino ad arrivare a quella lasciata senza riso.

come-fare-il-sushi-green-rebi

Una volta ottenuto il nostro salsicciotto di riso e alga possiamo passare a tagliare i nostri maki. Il primo taglio si fa al centro con il coltello bagnato. Poi puliamo il coltello con uno strofinaccio, lo bagniamo di nuovo e tagliamo a metà le due metà e così via fino ad ottenere 8 pezzi identici! Giuro che è più facile a farsi che a dirsi! 😉

Le varianti sono infinite… io fino ad adesso ho preparato maki con mix di verdurine, con cetriolo e philadelphia, avocado e philadelphia, cotoletta di soia… Adesso che è tempo di zucche nessuno mi fermerà nella preparazione del sushi zucca!

dsc_0203

Che dire, spero di essere riuscita anche solo un pochino a contagiarvi con la voglia di fare il sushi in casa! Se invece lo preparate in casa… quali abbinamenti preferite? 🙂

Annunci

3 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...